IL 15% BEN OLTRE I 65.000€

Cominciamo dai fatti. A quanto pare, la tassa piatta (piatta perché non s’impenna all’aumentare del reddito) doveva essere del 15% per tutti. Poi gli amici della Lega hanno fatto una scoperta imprevista e imprevedibile, e cioè che, con quel gettito falcidiato, almeno per qualche anno l’Italia non sarebbe fstata in grado di pagare stipendi e pensioni. Così la tassa piatta, … Continua a leggere

L’ODIO VERSO GLI STATI UNITI

Angelo Panebianco ha scritto sul “Corriere”(1) un editoriale che andrebbe studiato nelle scuole superiori di ogni ordine e grado. In sintesi, egli sostiene che, a forza di dir male di tutte le cose positive di cui fruiamo da tanto tempo – democrazia, prosperità, protezione americana – corriamo seriamente il rischio di perderle. Rinviando alla lettura di quel prezioso e tuttavia … Continua a leggere

Agli amici, affinché non seguano i cattivi esempi. Il premier Giuseppe Conte ha dichiarato (1) : “Questa esperienza di governo funziona e continuerà a funzionare perché si regge su un amalgama perfettamente riuscita di giallo e di verde”. Congratulazioni, ma rimane il fatto che amalgama è maschile. E comunque, se il giornalista del Corriere non obiettava al femminile del governo, … Continua a leggere

IL GOVERNO “TIENE”

I sondaggi di Nando Pagnoncelli sono uno dei riti sacramentali del “Corriere della Sera”(1). Stavolta da essi risulta che la Lega ha smesso di crescere e perde qualcosa. Il Movimento 5 Stelle per parte sua è calato di quasi sei punti, dalle elezioni, poco meno di quanto vale Forza Italia. Tuttavia – leggiamo – “il governo tiene”, cioè resiste bene. … Continua a leggere

UN MONDO DI PAROLE 3

Purtroppo, a voler esaminare le principali parole che sono fonte di fraintendimenti, si dovrebbe scrivere un libro. Ecco perché è meglio limitarsi ad accennare ad alcuni concetti, senza avere la pretesa di convincere nessuno. La prima parola che viene in mente, in questo campo, è “investimenti”. In seguito ad una lettura erronea (o volutamente tendenziosa) delle teorie di John Maynard … Continua a leggere

UN MONDO DI PAROLE – 2

Bontà divina! Un altro buon esempio dei giochi di prestigio che si possono fare con le parole è il concetto di bontà divina. Che Dio debba essere buono, ed occuparsi degli esseri umani, è assolutamente necessario per la religione. Infatti, se Egli non si interessasse di noi, se non ci proteggesse e fosse del tutto sordo alle nostre preghiere, l’umanità … Continua a leggere

IL RAZZISMO È SOLTANTO UN PREGIUDIZIO

Il razzismo è condannato da tutti, e con ragione. Qualcuno sostiene addirittura che le razze non esistano, magari facendo notare che non si passa con un salto dal bianco di un norvegesee al nero di un senegalese. Ma certo rimane vero che la differenza fisica fra il norvegese e il senegalese non può essere ignorata. L’errore si manifesta nel momento … Continua a leggere

LO SBERLEFFO DEL MORITURO

Non è necessario insistere, per convincervi: morire non piace a nessuno. Ma ciò non impedisce che si muoia. Anzi, tutti quelli che non sono ancora morti moriranno anche loro, una volta o l’altra. Basta vedere una fotografia o un documentario cinematografico di un secolo fa, per essere certi che quei vivi che affollano le foto sono tutti morti. Tutti. Naturalmente, … Continua a leggere

UN MONDO DI PAROLE – 1

Ma è sempre tuo fratello! Ci sono cose che diventano miti: il denaro; il sesso; la morale; il lavoro; l’innamoramento; il successo; la bellezza; la gioventù. Questi fenomeni, spesso avvolti in ragnatele di principi ed anche di pregiudizi, pur essendo spesso maneggiati con rispetto, come cose naturalmente tendenti al bene, hanno più spesso che non si pensi risultati negativi. Si … Continua a leggere

HANNO CAPITO O NON HANNO CAPITO?

Nel nostro presente politico è veramente difficile orientarsi. La cosa più tremenda è che non si ha nemmeno la comoda scappatoia di dirsi: “Non ho capito io, ma un senso ci deve essere”. Un po’ come quando uno specialista cerca di spiegarci qualcosa che per noi rimane incomprensibile, ma pensiamo la comprenda il nostro medico di fiducia. Qui invece siamo … Continua a leggere

PUTIN E LA SUPERIORITA’ MISSILISTICA

La Russia è immensa, potente e spaventata. Sembra assurdo, ma da sempre è così. La costante della sua politica, derivata dalla mancanza di frontiere naturali, è la paura delle invasioni. E del resto queste invasioni ci sono state: da quando la Russia doveva pagare costantemente un pesante tributo agli invasori venuti dall’Est, ai tentativi di Napoleone e Hitler. Queste giustificazioni … Continua a leggere

CURIOSITA’ INUTILE

La curiosità è una delle caratteristiche dell’intelligenza. Infatti fra gli animali più curiosi ci sono i gatti e le scimmie. E più di tutti è curioso l’uomo. Se non lo fosse non avrebbe realizzato tanti progressi, fatto tante scoperte e inventato tante cose. La curiosità è una qualità positiva: ma non ogni tipo di curiosità. Quando Eratostene desidera sapere quant’è … Continua a leggere

CHE COSA SPERARE?

Quando una situazione è talmente negativa che ogni soluzione ha controindicazioni inaccettabili, non si sa più che cosa sperare. A Bruxelles i nostri rappresentanti stanno negoziando accanitamente e sarebbe naturale sperare che riescano: l’Europa darebbe via libera alla nostra legge di bilancio e rinuncerebbe alla procedura d’infrazione. Ma poi uno si chiede: siamo sicuri che questo esito sperato non avrebbe … Continua a leggere

IL RISCHIO DEI DOGMI

C’è da chiedersi come mai i governi di sinistra non si siano accorti del fatto che gli italiani ne avessero abbastanza dell’immigrazione incontrollata e alluvionale. E c’è da chiedersi come mai Salvini abbia avuto tanto successo, presso gli italiani, soltanto per essere riuscito a dire un risoluto “no” all’immigrazione fuori controllo. I due fatti sono collegati. Quando gli italiani erano … Continua a leggere

IL SENSO DEL DOVERE

Il senso del dovere è la tendenza del singolo a fare ciò che reputa giusto ed è suo compito, anche se nessuno lo controlla, anche se nessuno gli dirà grazie, anche se personalmente non ne ricaverà nessuna utilità. La lode per questa tendenza nasce dal totale disinteresse e dall’altruismo che la caratterizza. E tuttavia, se la si esamina più da … Continua a leggere

LA LEZIONE DEL VICOLO CIECO

Il governo gialloverde ha fatto marcia indietro. Le somme necessarie a realizzare le promesse del M5S e della Lega non potevano essere ridotte. I doveri imposti dal limite del deficit erano un pregiudizio, ed anzi una prevaricazione dei burocrati di Bruxelles, che nessuno ha eletto. Lo spread non ci fa paura. I numerini non impressionano nessuno. Noi tireremo diritti, come … Continua a leggere