IL COMODO BUON SENSO DEL SUD

I terroni non hanno molte fortune, ma una certamente sì: sono autorizzati a dire male dei terroni. Anzi, peggio: a dire la verità. I test “Invalsi” sui risultati scolastici dimostrano che, in generale, la scuola italiana è cattiva, ma nel Sud è addirittura pessima. Si parla di “analfabetismo” in matematica, si dice che i ragazzini calabresi non capiscono un testo … Continua a leggere

QUESTIONE DI VOLONTA’ POLITICA

Premetto che, Matteo Salvini non mi è simpatico. E, se è per questo, non mi è simpatico neppure Donald Trump. Ma i politici sono come i giocatori di calcio: se segnano, sono bravi; se sono belli ed intelligenti, ma non segnano, sono brocchi. Un politico deve soltanto evitare di rendersi insopportabile, per esempio a forza di arroganza, come Matteo Renzi, … Continua a leggere

TUTTI CONTRO LA RAGGI

Un mesto articolo del “Corriere della Sera”(1) ci dice che Virginia Raggi, la sindaca di Roma, non è in rotta di collisione col Movimento 5 Stelle soltanto perché la collisione si è già avuta. Il giorno in cui è caduta l’ultima goccia – quella che fa traboccare il vaso – è stato l’otto maggio, quando la Raggi si è dimostrata … Continua a leggere

LA SOLITA DOMANDA: QUANTO DURERA’ IL GOVERNO?

La durata dell’attuale governo è una costante degli argomenti politici. E per questo ci si aspetterebbe un più o meno unanime consenso, al riguardo. Invece la maggior parte è assolutamente sicura che questo esecutivo non durerà a lungo – la primavera prossima sembra un orizzonte invalicabile – mentre una parte minore, ma non meno risoluta, pensa che esso durerà a … Continua a leggere

LA SINISTRA NON COMPRENDE IL POPOLO

Un articolo del Wall Street Journal Una persona ha perso l’elezione contro Donald Trump. Hillary Clinton ha scritto un libro riguardo a questa dolorosa esperienza. “Ciò che è avvenuto”. Una nota dedicata a quei candidati democratici alla Presidenza che lavorano per evitare di ripetere la disfatta della signora Clinton: rileggete il suo capitolo intitolato “Strade di Campagna”. Perfino i commentatori … Continua a leggere

IL BRADISISMO VERSO L’ABISSO

Il commentatore – se non l’editorialista – è qualcuno che, di fronte agli eventi, sente in sé una reazione intellettuale che reputa degna di comunicare al prossimo. In questo campo la migliore definizione l’ha forse data, parlando di sé, Victor Hugo, quando si è definito “l’écho sonore du siècle”, l’eco sonora del secolo. Grande poeta, Hugo, ma per fortuna l’Ottocento … Continua a leggere

ISTANBUL PUO’ ANCORA RISORGERE?

Le civiltà, ha scritto il poeta Paul Valéry, sono mortali. E infatti molte sono morte. Ma alcune di loro sono nate sul sito dove precedentemente si erano sviluppate altre civiltà, quasi fosse un terreno fertile per quel miracolo. Per esempio, il Rinascimento sullo stessa penisola di Roma. E altre, addirittura, sono risorte decine di secoli dopo essere morte: basti pensare … Continua a leggere

ENRICO IV, AMLETO E SALVINI

Il protagonista politico dell’Italia attuale è senza dubbio Matteo Salvini. Dunque sarebbe importante conoscere le sue intenzioni, i suoi programmi, i suoi progetti. E noi cittadini li conosciamo? Proprio no. Il marziano appena arrivato dal suo pianeta potrebbe pensare che ciò avvenga perché il detto Salvini è un tipo talmente riservato da tenere sempre nascoste le sue carte. E invece … Continua a leggere

NOVE PER NOVE NOVANTANOVE

Immaginate un’Accademia di Matematica di rinomanza nazionale, tale che essere membri di essa sia un grande onore, e immaginate pure che, fra le condizioni per esservi ammessi, vi sia un esame in cui il candidato deve dimostrare di essere in grado di rispondere prontamente a qualunque incrocio della Tavola Pitagorica. Sarebbe surreale, naturalmente. Ma cesserebbe di esserlo se si dimostrasse … Continua a leggere

IL PROFESSORE CERCA LAVORO

Il giovane si presentò nell’ufficietto che gli era stato indicato di malavoglia da un operaio. Entrato si trovò di fronte il padrone del cantiere, attorniato da scartoffie, computer, telefoni, classificatori, tanto che pareva non ci fosse posto per altro. Per fortuna c’era una sedia per i visitatori e il candidato la guardò con desiderio. Ma era troppo beneducato per sedersi … Continua a leggere

QUOD PLERUMQUE ACCIDIT

Nel diritto penale, il dolo è l’intenzione di fare qualcosa che la legge vieta. La colpa è invece la rimproverabilità di un’azione che, pure non mirando a violare una legge, quella legge ha violato. Chi spara per uccidere, agisce con dolo. Chi si distrae mentre guida e ammazza qualcuno, voleva solo guidare ma ha ucciso. E il reato ascrittogli è … Continua a leggere

FARE DEBITI NON È UN AFFARE

L’Italia è molto indebitata e il governo vorrebbe essere autorizzato a contrarre ulteriori debiti con le Borse. Bisogna tuttavia chiedersi come faremo a pagare gli interessi, considerando che già nel 2018 ci sono costati 65 miliardi di euro (più di quanto spendiamo per la Pubblica Istruzione). Insomma rimane l’impressione che, mentre i singoli, se pensano ai loro propri debiti, si … Continua a leggere

SEMPER MACULOR

Credo che fino a metà luglio, e forse oltre, sarà inutile leggere i giornali. Infatti tutto ciò che viene detto, da parte di tutti, potrebbe essere una bugia. Dunque sembra del tutto inutile esaminare e commentare quanto dicono i politici e gli economisti, a tutti i livelli. È come se vi chiedessero: “Quanto fa esattamente il numero che ho in … Continua a leggere

LA SOSTENIBILITA’

Quasi tutti sono in grado di stare su un solo piede. Dunque la cosa è possibile. Ma chi si fidasse troppo di questa affermazione sarebbe presto deluso: infatti dopo qualche secondo o poggia per terra l’altro piede o cade. L’osservazione è pedestre (quant’altre mai) ma ovvia: non sempre ciò che è possibile è sostenibile. E tuttavia l’esatta valutazione del tempo, … Continua a leggere

CONVERSAZIONE CON GLI AMICI

Gli amici se ne saranno accorti. I miei articoli non sono più quotidiani e spesso non trattano di politica. In verità, io continuo a scrivere articoli, anche di politica, e poi li butto nel cestino. O nella memoria del computer, che molto gli somiglia. La ragione è che mi sembrano inutili, banali, ripetitivi, in una parola noiosi. Più o meno … Continua a leggere

LA DECOSTRUZIONE

Un giovane semianalfabeta (intendo col Diploma di Scuola Media Inferiore) vedendomi disponibile al dialogo, mi ha chiesto: “Io vorrei conoscere meglio me stesso. Che libro mi consiglia?” Non sapendo che cosa dire, ho dato la risposta più sincera: “Proprio non saprei”. Ma mi è rimasta sullo stomaco la domanda. Che deve essere proprio difficile. Infatti, secoli prima di Cristo qualcuno … Continua a leggere

MINIBOT PER MINIECONOMISTI

Il denaro è un facilitatore degli scambi. Il barbiere che ha passato ore a tagliare capelli, alla fine, avendo incassato del denaro, va a comprarsi da mangiare e a fare benzina. Il denaro che lui versa ai commercianti corrisponde, sostanzialmente, al valore del lavoro fatto. Un baratto mediato dalle banconote. Il denaro misura impersonalmente il valore di una prestazione, e … Continua a leggere