IN SIRIA SI CAMBIA SCENARIO

Per otto anni i curdi hanno amministrato una parte della Siria del nord, in un ambiente di sostanziale indipendenza dalla Siria, applicando norme avanzate e approvate dall’Occidente, come la libertà e parità delle donne. Ma ora c’è stato l’attacco dell’esercito turco e contro di esso i curdi non hanno armi sufficienti per resistere. Essi si aspettavano di essere difesi dagli … Continua a leggere

LA GIUSTIZIA SOCIALE A SCUOLA

Don Lorenzo Milani, nel 1967, pubblicò un famoso libro dal titolo: “Lettere a una professoressa”. In esso sosteneva che la scuola – com’era allora – promuoveva i figli dei ricchi e bocciava i figli dei poveri. I primi infatti beneficiavano delle nozioni apprese nell’ambito familiare, mentre i figli dei poveri, che come fonte di cultura avevano soltanto la scuola, rimanevano … Continua a leggere

LE RAGIONI DELLA TURCHIA

Quando vedo un titolo di giornale come “Le ragioni della Turchia che l’Europa non vede” (sul Messaggero, a firma di di Alessandro Orsini, 1) che contrasta vivamente con le mie idee, a meno che l’autore non sia un personaggio come Marco Travaglio, ho una ragione in più per andare a leggere il testo. Ed è il caso di questo articolo … Continua a leggere

PERCHÉ TAGLIEREI QUELLA TESTA

Sulla Terra, la massima parte degli esseri viventi ignora l’autocoscienza. Ne sono esenti tutti i vegetali, ne sono esenti anche i microbi, gli insetti e insomma pressoché tutti gli animali, con l’unica eccezione (forse) dei mammiferi superiori. Infine si può ragionevolmente affermare che, fra tutti gli esseri viventi, mammiferi superiori compresi, soltanto l’uomo sa di dover morire. Egli è sufficientemente … Continua a leggere

IL SENSO DEL TAGLIO

Ogni volta che un politico propugna per motivi ideali una certa legge, un certo provvedimento, una certa riforma, io mi chiedo: “Ma a lui che ne viene? E se non a lui, che ne viene ai suoi amici e ai suoi elettori?” Un vecchio detto suonava: “Cherchez la femme”, io dico: “Cherchez l’intérêt personnel”. Nel caso del voto plebiscitario per … Continua a leggere

CONTE NELL’ACQUARIO

L’ho confessato più volte: quando in televisione appare un personaggio del quale so che non mi dirà niente di valido, e mi farà per giunta arrabbiare, tolgo l’audio. All’inizio i personaggi “banditi” dal sonoro (fra cui il Papa) erano un paio o poco più, ma col tempo la schiera si è tanto infittita, che la televisione a volte si trasforma … Continua a leggere

LA POLITICA SGANCIATA DALLA MORALE

La nostra mente sembra naturalmente inadatta a comprendere la realtà. Affermazione da intendere però nei suoi giusti termini. Quando vediamo un bel panorama, siamo convinti di vedere qualcosa di oggettivo, nel senso che quel panorama è come ci appare. Ma questo è vero solo in rapporto al nostro organo della vista. Infatti alcuni animali vedono il mondo in bianco e … Continua a leggere

LA POLITICA SGANCIATA DALLA MORALE

La nostra mente sembra naturalmente inadatta a comprendere la realtà. Affermazione da intendere però nei suoi giusti termini. Quando vediamo un bel panorama, siamo convinti di vedere qualcosa di oggettivo, nel senso che quel panorama è come ci appare. Ma questo è vero solo in rapporto al nostro organo della vista. Infatti alcuni animali vedono il mondo in bianco e … Continua a leggere

IL CANNONE PER AMMAZZARE LE ZANZARE

Un amico americano mi invia i risultati di una ricerca sul perché coloro che esercitano la stessa attività tendono a concentrarsi in un determinato posto. Fleet Street per i giornali, a Londra, il Quartiere Latino per gli studi, a Parigi, o la Silicon Valley per l’informatica. Innanzi tutto devo ammettere la verità del fenomeno. Addirittura, nella mia città, un tempo … Continua a leggere

DE CROCODILIS

Trump avrebbe suggerito di fortificare il confine tra Messico e Stati Uniti con un fossato d’acqua pieno di coccodrilli. Lo scrive il New York Times, citando fonti della Casa Bianca”. Se Trump querelasse il Nyt ed io fossi il giudice incaricato di emettere la sentenza, ne emetterei una tanto severa da fare il pelo e il contropelo al giornale nuovayorkese. … Continua a leggere

ABBASSO CARLO MAGNO

Il lamento sulla scuola è universale. Da quando esistono statistiche internazionali, e l’Italia viene classificata sempre malissimo, si è cominciato a rendersi conto che il nostro sistema educativo non funziona. I nostri giovani escono dalle scuole secondarie con un diploma e molti sono ancora “analfabeti funzionali”. Del resto, lo si nota anche essendo lontani dagli istituti scolastici: basta ascoltare i … Continua a leggere

GIUDIZIO IMPARZIALE SULLA NADEF

La legittima difesa è quell’istituto del diritto penale che esenta da ogni responsabilità chi abbia compiuto un’azione anche costituente reato, come l’omicidio, per salvare la propria vita. Ed è un peccato che le norme penali non si possano applicare per analogia. Infatti, per legittima difesa contro l’ccessiva quantità di bugie dei politici, sarei autorizzato a considerare falso qualunque cosa dicano. … Continua a leggere

GENIO E FOLLIA

Non ho seguito tutto il battage e tutto il clamore fatto in questi giorni sull’iniziativa della giovane Greta Thunberg a proposito di ecologia, ma sono stato colpito dal fatto che i giornali hanno scritto che – quanto meno in parte – il movente fondamentale dell’attivismo della ragazzina è il fatto che soffre della sindrome di Asperger. Ed è di questo … Continua a leggere

IL LUPO E L’AGNELLO IN BRASILE

Pare che Jair Bolsonaro, Presidente del Brasile, abbia detto che l’Amazzonia è di proprietà del Brasile, il quale può farne ciò che vuole. Può darsi che l’espressione, così brutale, sia una libera elaborazione di un giornalista malevolo (non ne mancano) ma giuridicamente essa sarebbe difendibile anche formulata così. Nelle settimane scorse l’immensa Amazzonia è stata devastata, per larghe zone, da … Continua a leggere

GLI INAFFIDABILI

Abbiamo un nuovo governo, dalla formula inedita e imprevedibile, e tuttavia la pubblicistica langue. I giornali sono noiosi e i grandi editorialisti sembrano non sapere che cosa scrivere. E li capisco. Persino io che, non essendo pagato da nessuno, non sono legato da vincoli di fedeltà o da obblighi di autocensura, non so che dire. E forse, rispetto agli altri … Continua a leggere

MONNAIE DE SINGE

Un povero mendicante guadagnava troppo poco per potersi permettere la carne. Così, ad ora di pranzo, andava a mangiare il suo pane dinanzi alla porta di una rosticceria, usando il profumo dell’arrosto come companatico. Il proprietario, avido, gli chiese di pagare per quel profumo e il mendicante gli dette ragione: meritava un compenso adeguato. Così, estratta una moneta, la sbatté … Continua a leggere

NOI GIOVANI SALVIAMO LA TERRA

Non sono un appassionato ecologista. Se mi riuscisse di credere al cambiamento climatico (mi basterebbe essere in buona salute e seguire le effemeridi per i prossimi cinquecento anni) mi rimarrebbe ancora un dubbio sulla causa di quel cambiamento, e sulla possibilità di quell’essere insignificante che è l’uomo di metterci rimedio. Detto questo, si immagini quanto possa prendere sul serio una … Continua a leggere

I “BENEFICI” DELL’EVASIONE FISCALE

Nel format “Di Martedì” del 24 settembre 2019, condotto da Giovanni Floris, fra gli ospiti c’era Salvatore Rossi, eminente economista ed ex Direttore Generale della Banca d’Italia. Naturalmente, essendo questi un grande competente ed una persona educata, ha parlato poco ed è stato poco ascoltato. Molto meno, ad esempio, di una petulante Concita De Gregorio. E tuttavia ha detto una … Continua a leggere

MILLE E UN RUBICONE

Il Rubicone è soltanto un piccolo corso d’acqua, divenuto famoso perché attraversandolo Giulio Cesare si pose in contrasto col Senato e accettò il rischio della guerra civile. Oggi il Rubicone è divenuto il simbolo di una decisione molto sofferta e gravida di conseguenze. Ognuno di noi incontra il proprio Rubicone, e spesso più d’uno. Decidere è un verbo tremendo. Non … Continua a leggere